Sconto 10% sul primo acquisto con codice XMAS22
(utilizzabile solo su prodotti non in promozione)
Spedizioni gratis da €59.99
Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Come fare se il tuo cane perde il pelo

22/08/2022

Come ogni anno, a partire dalla stagione primaverile, osserviamo nei nostri amici cani la cosiddetta ‘muta’, un processo del tutto naturale attraverso il quale l’animale perde il pelo e rinnova il manto in vista della stagione fredda o calda. Il processo, in realtà, avviene tutto l’anno, ma in quelle due stagioni si intensifica: in primavera, quando il cane perde il pelo in quantità maggiore rispetto al nuovo (perché si va verso la stagione estiva) e in autunno, quando avviene il fenomeno inverso. Al di là di ogni spiegazione scientifica, però, quello che resta è l’esasperazione dei proprietari che non sanno più come arginare i peli sparsi in ogni angolo della casa. Come affrontare al meglio questi periodi?
 
Da razza a razza. Il ricambio del manto si osserva soprattutto in alcuni cani (Pastore Tedesco, Beagle e Chiuhuahua, ad esempio, e nelle razze nordiche): sulla durata della variazione stagionale incidono, quindi, svariati fattori quali, appunto, la razza (ossia il tipo di mantello), l’ambiente dove vive abitualmente il cane (casa o giardino) e, soprattutto, lo stato di salute.
 
Gesti che aiutano. Molte persone tendono a preoccuparsi (o a diventare insofferenti) quando vedono che il proprio cane perde il pelo in notevoli quantità. Come detto, si tratta di un fenomeno naturale e fisiologico, tuttavia è opportuno controllare il cane e intensificare le cure, soprattutto se ha la pelle sensibile. Un cane poco accudito, infatti, sentendo un forte prurito (soprattutto dove abbondano i ciuffi di pelo morto) può grattarsi con una tale insistenza al punto da irritare la pelle fino a causare una dermatite.
È importante, quindi, cercare di agevolare questo fenomeno in modo naturale e, allo stesso tempo, verificare che la cute e il mantello siano in un buono stato di salute. Come? Spazzolando spesso l’animale, utilizzando strumenti di toelettatura anti-caduta, fare un bagno con uno shampoo delicato (al massimo una volta al mese) e utilizzare integratori per cani a base di acidi grassi che rinforzano il mantello e lo mantengono lucido anche nel periodo della muta.
 
L’alimentazione. Una corretta alimentazione naturale per cani, in ogni caso, è di grande sostegno in questa fase se il cane perde il pelo in quantità eccessiva. Innanzitutto è bene non eccedere con i cereali, soprattutto il mais che può essere difficile da digerire. Un’ottima abitudine, da trasformare in una routine, può essere quella di aggiungere alla pappa olio di oliva o, meglio ancora, olio di semi di lino, in quantità di un cucchiaino da tè per 4,5 kg di peso del cane. Si tratta (soprattutto il secondo) di un prodotto ricco di preziosi acidi grassi Omega-3, in grado di alleviare le infiammazioni della pelle, ridurre la forfora e, in generale, di grande beneficio per il manto del cane.
 
Per maggiori informazioni contatta Alla Vecchia Fattoria, Viale della Libertà, 176/178, 73100 Lecce (LE). Telefono: +39 0832.520399; cellulare: +39 329.4140951.
Oppure visita il sito internet www.allavecchiafattoriashop.it, e invia una mail all’indirizzo tizy84.t@libero.it.